Rivista online by CamminoDiritto.it
autore Caterina Adamo
In IUS/12 268

La capacità contributiva: teorie e limiti

La dottrina e la giurisprudenza hanno lungamente interpretato l’articolo 53 della Costituzione, giungendo sovente a riflessioni contrastanti. Tale norma evidenzia, da un lato, la funzione solidaristica tra i consociati, “tenuti a concorrere alle spese pubbliche”, e dall’altro, la funzione garantista del singolo, tenuto a contribuire “in ragione della propria capacità contributiva”. In particolare, nell’imposta sul valore aggiunto, indice di capacità contributiva che giustifica l’imposizione fiscale è il consumo. Tuttavia, non ogni consumo è indice di capacità economica e, peraltro, non risultano univoche le impostazioni di differenti orientamenti dottrinali riguardo lo stabilire se la “capacità contributiva” si riferisca al soggetto passivo di diritto o al soggetto passivo di fatto.

Leggi di più ⇾

Il bilanciamento tra vita privata e lavoro nella giurisprudenza della Corte europea dei diritti dell´uomo

La conciliazione dei tempi di vita e dei tempi di lavoro è un tema di cui si sono occupati dei giudici della Corte Europea dei diritti dell´uomo solo agli inizi degli anni Ottanta del Ventesimo secolo. L´articolo ha l´obiettivo di ripercorrere lo sviluppo dei concetti di maternità e paternità nella giurisprudenza della Corte Europea dei diritti dell´uomo. Si auspica inoltre un ripensamento della nozione di conciliazione, che dovrebbe essere intesa come diritto fondamentale e inalienabile, spettante ad ogni individuo, a prescindere dal proprio status familiare o orientamento sessuale, da tutelare innanzi alla Corte, in modo tale da tendere alla realizzazione del principio di eguaglianza sostanziale.

Mancata presentazione di istanze cautelari e concorso del fatto colposo del creditore

L´omessa attivazione degli strumenti di tutela costituisce dato valutabile, alla stregua del canone di buona fede e del principio di solidarietà, ai fini della mitigazione e finanche dell’esclusione del danno, in quanto evitabile con l’ordinaria diligenza (Consiglio di Stato, sentenza 2 febbraio 2021, n. 962).

Il Documento di Valutazione dei Rischi e la conversione del contratto di lavoro a termine in contratto a tempo indeterminato al tempo del Covid-19

L´articolo, partendo dall´inquadramento giuridico del documento di valutazione dei rischi (DVR) previsto dalle norme in tema di sicurezza sui luoghi di lavoro evidenzia la relazione con i rapporti di lavoro analizzando la più recente giurisprudenza ed evidenziando come, in assenza di redazione o aggiornamento del documento, si applichi in caso di lavoro a tempo determinato o intermittente la conversione del rapporto di lavoro in contratto a tempo indeterminato. Si approfondisce poi l´onere di aggiornamento del documento di valutazione dei rischi da parte del datore di lavoro in relazione all´emergenza sanitaria Covid-19, illustrando profili regolamentari e normativi contenuti nei recenti provvedimenti.

L´Islam e il dibattito sui diritti umani

E´difficile per l´Islam accettare l´idea di sradicare ogni forma di discriminazione basata sulla religione, dal momento che considera la fede e le giuste credenze religiose un valore positivo. Non mancano, tuttavia, all´interno dell´Islam correnti di pensiero contemporanee, in contrapposizione ai fondamentalisti, che vorrebbero una reinterpretazione in chiave moderna dei principi contenuti nelle fonti di diritto islamico e un avvicinamento forme di democrazia ammettendo le norme di diritto internazionale sui diritti dell´uomo.

L´OCRI e il procedimento di composizione assistita della crisi

Il presente lavoro si propone di studiare le finalità, i caratteri e il funzionamento degli Organismi di composizione della crisi d´impresa (OCRI), ai quali il d. lgs. 12 gennaio 2019, n. 14, affida il compito di gestire il procedimento di composizione assistita della crisi, le cui fasi ed effetti sono criticamente analizzati nel contributo che segue.

Storico

In IUS/17

Il Ddl Zan si sblocca: la discussione è stata calendarizzata al Senato

Il Ddl Zan recante ”Modifiche agli artt. 604-bis e 604-ter del Codice penale, in materia di violenza o discriminazione per motivi di orientamento sessuale o identità di genere”, è stato calendarizzato dalla Commissione giustizia del Senato nel corso della seduta n. 229 del 28 aprile 2021.

In IUS/17

Alle Sezioni Unite il rapporto tra l´omicidio aggravato commesso dallo stalker nei confronti della stessa persona offesa e il delitto di atti persecutori

Va rimessa alle Sezioni Unite la questione se, in caso di concorso tra i fatti-reato di atti persecutori e di omicidio aggravato ai sensi dell’art. 576, comma primo, n. 5.1, c.p., sussista un concorso di reati, ai sensi dell’art. 81 c.p., o un reato complesso, ai sensi dell’art. 84, comma 1, c.p., che assorba integralmente il disvalore della fattispecie di cui all’art. 612-bis c.p. ove realizzato al culmine delle condotte persecutorie precedentemente poste in essere dall’agente ai danni della medesima persona offesa. Cass. pen., Sez. V, 20 aprile 202 1, n.14916.

In IUS/06

L’azione diretta del sub-vettore nei confronti dei soggetti che hanno ordinato il trasporto

Con l’art. 7 ter del d.lgs. 286/2005 è stata prevista per il sub-vettore la facoltà di esperire un’azione diretta nei confronti di tutti gli operatori della filiera del trasporto, siano essi vettori o committenti, che per espressa previsione normativa sono obbligati in solido seppur nei limiti delle sole prestazioni ricevute, fatta salva la possibilità per i committenti di ricorrere alla relativa azione di rivalsa.

In IUS/00

Recovery Plan: Draghi presenta il testo del PNRR alle Camere

La Camera dei Deputati ha approvato la risoluzione presentata dalla maggioranza in vista della trasmissione alla Commissione europea del Piano nazionale di ripresa e resilienza. La discussione relativa alle comunicazioni del Presidente del Consiglio, Mario Draghi, sul testo del PNRR si è svolta il 26 e il 27 aprile alla Camera ed è attualmente in corso al Senato dalle ore 15. Il Piano prevede investimenti complessivi pari a 222,1 miliardi di euro.

In IUS/10

La concessione amministrativa: le ultime pronunce sull´illegittimità delle proroghe delle concessioni demaniali marittime

La giurisprudenza eurounitaria si è pronunciata di recente sull´illegittimità della proroga automatica delle concessioni del demanio marittino, definendola una pratica lesiva dei principi concorrenziali ex artt.49 e 101 TFUE. Il diritto vivente interno si era occupato della questione e del diritto di insistenza con cui si riconosceva una sorta di prelazione per il vecchio concessionario. Il contributo mira prima a delineare lo stato dell´arte in materia e poi a indagare sul tipo di tutela da offrire al concessionario che incolpevolmente si sia affidato a una legge anticomunitaria, sulla patologia che affligge l´atto anticomunitario, nonché sui doveri di disapplicazione del giudice. Qual è il costo della concorrenza per il singolo?

In IUS/17

Per la Cassazione la proposta dell´incontro dopo il rapporto telematico e telefonico a sfondo sessuale integra il tentativo di violenza sessuale con minori

Il presente contributo si pone l’obiettivo di analizzare il recentissimo arresto giurisprudenziale il quale, in tema di atti sessuali con minore ex art. 609-quater c.p., ha espresso il principio di diritto secondo cui «integra il tentativo di atti sessuali con minore, e non la più lieve contravvenzione di molestie, la condotta dell’adulto che, dopo un intenso rapporto telematico e telefonico a sfondo sessuale con un fanciullo non ancora quattordicenne, proponga con insistenza un incontro con il medesimo, poi non realizzatosi».

In IUS/00

Comune di Roma: bandi riaperti dal 23 aprile e prove a giugno

Il concorso per 420 profili professionali di categoria D e 1.050 profili professionali di categoria C presso il Comune di Roma si svolgerà mediante un´unica prova digitale nel mese di giugno. Sono stati anche riaperti i termini per presentare la domanda.

In IUS/08

Il valore del lavoro tra la Costituzione e le ultime riforme

La Costituzione del 1948 riconosce al lavoro un ruolo centrale: esso costituisce il fondamento della Repubblica Italiana. Nel corso del tempo, il legislatore ha adottato una gamma di leggi, particolarmente criticate in termini di tutela del lavoro e dei lavoratori. Il presente contributo analizza le principali riforme del mercato del lavoro con un intento ben preciso: verificare se il lavoro ancora oggi assuma quella speciale rilevanza attribuitagli dalla Costituzione. La crisi pandemica e la predisposizione di nuove forme di sostegno economico sembrano entrare in collisione con il dettato costituzionale.

In IUS/01

Le problematiche sulla circolazione giuridica delle aree adibite a parcheggio: excursus legislativo e giurisprudenziale

Il presente contributo si pone come finalità la disamina della disciplina riguardante la circolazione giuridica delle aree adibite a parcheggio, mediante l´attenta analisi dei recenti interventi legislativi in materia, volti a soddisfare le esigenze di tutela e sicurezza dei negozi giuridici, da un lato, e a porre rimedio al noto problema del traffico urbano, dall´altro.

In IUS/00

Concorso 200 posti carriera prefettizia: date l´8 giugno

Nella Gazzetta Ufficiale dell´8 giugno 2021, verranno fornite informazioni sulla pubblicazione dei quesiti e delle modalità di svolgimento della prova preselettiva per il concorso per duecento posti per l´accesso alla carriera prefettizia.