RCD
Rivista online by CamminoDiritto.it
autore La Redazione
In IUS/17 657

Per le Sezioni Unite l´omicidio aggravato dall´autore dello stalking configura un reato complesso

Per le Sezioni Unite la fattispecie del delitto di omicidio, realizzata a seguito di quella di atti persecutori da parte dell´agente nei confronti della medesima vittima, contestata e ritenuta nella forma del delitto aggravato ai sensi degli artt. 575 e 576, comma primo, n. 5.1, cod. pen. - punito con la pena edittale dell´ergastolo - integra un reato complesso, ai sensi dell´art. 84, comma primo, cod. pen., in ragione della unitarietà del fatto.

Leggi di più ⇾
Abstract ENG
Through the sentence in analysis, n. 14402/2021, the Court of Cassation has analyzed the principle of ”ne bis in idem” and the dimension in which it´s immersed. Then, the Court has analyzed the relation between this principle and the formal concurren...

Per la Cassazione si configura il concorso formale tra peculato e bancarotta fraudolenta per distrazione

La sesta sezione penale della Corte di cassazione con la sentenza in commento, n. 14402 del 2021, ha preliminarmente analizzato la portata del divieto di bis in idem e la dimensione esclusivamente processuale in cui lo stesso risulta immerso. In seguito ha posto il noto principio in relazione al concorso formale di reati, il quale si verifica, alla luce della diversità di struttura e offensività, tra il reato di peculato e quello di bancarotta fraudolenta.

Concorso Unione delle Terre d´Argine: 13 istruttori amministrativi

È stato indetto un concorso per 13 istruttori amministrativi presso l’Unione delle Terre d’Argine e i comuni aderenti. La domanda di partecipazione deve essere inviata non oltre le ore 12:30 di mercoledì 28 luglio 2021.

Concorso Asl Napoli 3 sud: 21 assistenti amministrativi

È stato pubblicato il concorso per 21 assistenti amministrativi presso l´Asl Napoli 3 sud. Le domande di partecipazione devono essere inviate entro il 12 agosto 2021.

Il Codice della protezione civile e la prevenzione sismica

In Italia la normativa in materia sismica ha storicamente rincorso gli eventi anziché preoccuparsi di prevenirli. Facendo riferimento al Codice della protezione civile e alla normativa sulla classificazione sismica, in questo articolo si mette in luce come la legislazione che regola il settore abbia stabilmente messo in secondo piano la prevenzione, che ormai la comunità scientifica considera una priorità assoluta per la gestione del rischio sismico.

La discussione sul Ddl Zan

Il Ddl Zan, intitolato ”misure di prevenzione e contrasto della discriminazione e della violenza o per motivi fondati sul sesso, sul genere, sull’orientamento sessuale, sull’identità di genere e sulla disabilità” è in fase di discussione al Senato.

Storico

In IUS/17

La Corte di cassazione sugli elementi costitutivi del reato di frode in pubbliche forniture

Con la recente sentenza Cass. Pen., Sez. VI, 8 ottobre 2020, n. 28130, la Suprema Corte ripercorre la disciplina dei delitti in tema di pubbliche forniture e ribadisce la portata delle nozioni di ”contratto di fornitura” e di frode delle pubbliche forniture.

Abstract ENG
With the recent ruling, Cass. Pen., Sez. VI, 8 ottobre 2020, n. 28130, the Supreme Court remebers the regulation of public supply contracts´crimes and riaffirms the notions of ”public supply contract” and public supply fraud .

In IUS/10

Il rapporto tra Pubbliche Amministrazioni ed Enti del Terzo Settore

Il presente contributo si pone l´obiettivo di descrivere ed analizzare il fenomeno del Terzo Settore andando, in particolare, ad esaminare l´assetto dei rapporti esistenti tra Enti del Terzo Settore e Pubbliche Amministrazioni alla luce del recente decreto del Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali n. 72 del 31 marzo 2021.

Abstract ENG
This paper deals with birth and development of the third sector organisations (TSOs) and focuses on the relationship between TSOs and P.A. according to the ministerial decree on 31 March 2020, n. 72.

In IUS/10

Il contenzioso amministrativo in Francia e negli Stati italiani preunitari: una breve ricostruzione

Il saggio analizza la genesi del diritto amministrativo e lo sviluppo del contenzioso amministrativo in Francia e negli stati italiani preunitari. Dopo un excursus sull´origine del diritto amministrativo, il lavoro prosegue con l´esame del contenzioso amministrativo in Francia tra l´età dell´assolutismo e il periodo napoleonico. Il lavoro termina con la disamina del contenzioso amministrativo negli stati italiani preunitari: Granducato di Toscana, Regno di Napoli e Regno di Sardegna

Abstract ENG
The essay analyses the genesis of administrative law and the development of administrative litigation in France and in the Italian pre-unification states. After an excursus on the origin of administrative law, the work continues with an examination of administrative litigation in France between the age of absolutism and the Napoleonic period. The work ends with an examination of administrative litigation in the pre-unification Italian states: Grand Duchy of Tuscany, Kingdom of Naples and Kingdom of Sardinia

In IUS/15

Gli effetti del deposito dell´atto durante il periodo della sospensione dei termini: la prima fase della gestione della giustizia nel periodo Covid-19

Partendo dalla normativa del primo periodo dell´emergenza covid nel 2020, si esamina la sentenza del Tribunale di Bologna del 6 maggio 2020 fino ad interrogarsi sull’istituto della sospensione dei termini, la sua ratio, le sue finalità e la possibilità che le parti vi possano rinunciare.

Abstract ENG
Starting from the legislation of the first period of the covid emergency in 2020, the analysis of the sentence of the Court of Bologna of 6 May 2020 leads to questioning the institution of the suspension of the terms, its ratio, its purposes and the possibility that the parties can renounce it.

In IUS/17

Responsabilità medica e causalità della colpa: è sempre necessario il giudizio controfattuale

Con la recente pronuncia del 3 febbraio 2021 n. 4063, la Suprema Corte ha affermato che, ai fini della sussistenza della responsabilità del sanitario per omicidio o lesioni colpose, non è sufficiente la mera presenza di un errore, ma occorre che il Giudice svolga un giudizio controfattuale in riferimento alla specifica attività richiesta al sanitario (diagnostica, terapeutica, di vigilanza e salvaguardia dei parametri vitali del paziente o altro) e che si assume idonea, se realizzata, a scongiurare o ritardare l´evento lesivo, come in concreto verificatosi, con alto grado di credibilità razionale.

Abstract ENG
With the recent ruling of 3 February 2021 n. 4063, the Supreme Court affirmed that, for the purposes of the existence of the responsibility of the healthcare professional for homicide or negligent injury, the mere presence of an error is not sufficient, but it is necessary for the Judge to carry out a counterfactual judgment in reference to the specific activity requested of the healthcare (diagnostic, therapeutic, vigilance and safeguarding of the patient´s vital parameters or other) and which is assumed suitable, if carried out, to avert or delay the damaging event, as actually occurred, with a high degree of rational credibility.

In IUS/17

Le Sezioni Unite confermano il peculato per il gestore che si impossessa dei proventi del gioco

Le Sezioni Unite con sentenza n. 6087 del 2021, dirimendo un contrasto interpretativo sulla figura del gestore di apparecchi elettronici da gioco, hanno confermato la configurabilità in capo a quest´ultimo del delitto di peculato ritenendo sussistente il reato ex art. 314 c.p. allorquando il gestore o l´esercente degli apparecchi da gioco leciti di cui all´art. 110, sesto e settimo comma, TULPS, si impossessi dei proventi del gioco, anche per la parte destinata al pagamento del PREU, non versandoli al concessionario competente.

Abstract ENG
The United Sections with sentence no. 6087 of 2021, resolving an interpretative conflict on the figure of the manager of electronic gaming devices, confirmed the configurability of the latter of the crime of embezzlement, considering the crime pursuant to art. 314 of criminal law code, when the manager or the operator of the lawful gaming machines referred to in art. 110, sixth and seventh paragraphs, TULPS, takes possession of the proceeds of the game, even for the part intended for the payment of the PREU, not paying them to the competent concessionaire.

In IUS/08

I diritti dei minori: una querelle ancora aperta

Il presente contributo analizza la figura del minore, ponendo l´accento sui diritti dello stesso, riconosciuti a livello costituzionale e consacrati sul versante internazionale. Quello dei diritti dei minori è un tema da tempo confinato, che sembra aver ritrovato spessore solo di recente, nel contesto dell´emergenza sanitaria da Covid-19. Emerge la necessità di riporre particolare attenzione al tema, soprattutto alla luce dei radicali mutamenti interessanti la sfera familiare.

Abstract ENG
This contribution analyzes the figure of the minor, placing emphasis on the rights of the same, recognized at the constitutional level and consecrated on the international front. The rights of the child is a long-term confined issue, which seems to have only recently regained its depth, in the context of the Covid-19 health emergency. The need to pay particular attention to the theme emerges, especially in light of the radical changes affecting the family sphere.

In IUS/17

Lo scudo per il personale sanitario impegnato nella lotta alla pandemia: brevi osservazioni in ordine alle recenti novità sul fronte del diritto penale dell'ennesima emergenza, tra dejà vu e previsioni inutili

Il contributo costituisce una “prima lettura” delle disposizioni recentemente introdotte dal legislatore al fine di escludere o limitare la responsabilità del personale sanitario impegnato nell’emergenza pandemica, “immunizzandolo” dal rischio penale, anche in relazione alla campagna vaccinale. La novella, tuttavia, presta il fianco a rilievi, soprattutto in quanto sembra doversi dubitare della sua effettiva portata innovativa rispetto al sistema, ad eccezione della previsione relativa all’impegno dei c.d. “specializzandi”.

Abstract ENG
The paper constitutes a “first reading” of the provisions recently introduced in order to exclude or limit the liability of health personnel involved in the pandemic emergency, “immunizing” them from criminal risk, also in relation to the vaccination campaign. The novel, however, lends itself to remarks, especially about its real innovative effect, with the exception of the provision relating to the commitment of the so-called “trainees”.

In IUS/17

La Cassazione sul reato di danneggiamento seguito da incendio

Con sentenza del 9 aprile 2021, n. 13421, la Corte di cassazione si è pronunciata sull´ambito applicativo dei reati ex artt. 423 e 424 del Codice penale, affermando che il reato di danneggiamento seguito da incendio richiede, come elemento costitutivo, il sorgere di un pericolo di incendio e pertanto non sarà ravvisabile ogniqualvolta il fuoco appiccato non abbia caratteristiche di un tale pericolo. In assenza di incendio o di pericolo di incendio, dunque, sarà configurabile il diverso reato di danneggiamento che è un reato contro il patrimonio e non i descritti reati contro la pubblica incolumità.

Abstract ENG
With sentence of 9 April 2021, n. 13421, the Court of Cassation ruled on the scope of the offenses pursuant to art. 423 and 424 of the Criminal Code, stating that the crime of damage followed by fire requires, as a constitutive element, the arising of a fire danger and therefore it will not be recognizable whenever the fire started does not have the characteristics of such a danger. In the absence of fire or fire danger, therefore, the different crime of damage will be configurable, which is a crime against property and not the described crimes against public safety.

In IUS/13

La convergenza tra diritto internazionale dell´ambiente e dell´economia alla luce del principio di sviluppo sostenibile: le prospettive di implementazione

Il seguente lavoro intende analizzare il principio di sviluppo sostenibile quale strumento giuridico di particolare rilevanza per approfondire gli elementi di interconnessione tra il diritto internazionale dell’economia e il diritto internazionale dell’ambiente. Un modello produttivo compatibile con la tutela dell´ambiente presuppone non solo il ruolo degli Stati nell’andare a concludere nuovi accordi internazionali atti a limitare fenomeni di inquinamento ambientale, quanto piuttosto considerare il sempre più rilevante il ruolo delle imprese multinazionali come soggetti che risultino responsabili dell’atteggiamento di due diligence nella definizione delle proprie politiche economiche.

Abstract ENG
The following work aims at analysing the principle of sustainable development as a relevant legal instrument to deepen the interconnection between international economic law and international environmental law. A production model able to deal with with the protection of the environment needs to take into account not only the role of States in concluding new international agreements aimed at limiting the phenomena of environmental pollution, but rather to consider the increasingly important role of multinational companies as subjects responsible for their due diligence in the definition of their economic policies.

In IUS/04

L´impatto del coronavirus sulla responsabilità amministrativa degli enti e il ruolo principale dell´organismo di vigilanza

Il presente contributo ha l’obiettivo di evidenziare l’impatto che la pandemia generata da Covid-19 ha avuto sulla responsabilità amministrativa degli enti ex d.lgs. 231/2001 e in modo particolare sul ruolo dell’Organismo di Vigilanza.

Abstract ENG
This work analyzes the impact of the pandemic generated by Covid-19 on the administrative liability of entities pursuant to Legislative Decree 231/2001 and on the main role of the supervisory body.

In IUS/17

Le condizioni del sistema penitenziario: i rimedi straordinari per fronteggiare l´emergenza covid-19

Il presente contributo ripercorre le diverse modifiche normative poste in essere dal legislatore per il tramite dei vari decreti legge, emanati al fine di fronteggiare il diffondersi della pandemia nelle carceri italiane, analizzandone gli effetti sortiti e mettendone in luce le criticità, partendo dalle considerazioni relative la situazione del sistema penitenziario italiano precedentemente all´emergenza covid-19

Abstract ENG
Starting from the considerations relating to the situation of the italian penitentiary sistem before the covid-19 emergency, the contribution traces the various regolatory changes put in place by the legislator with the various decrees enacted in order to face the coronavirus emergency in italian prisons, analyzing their effects and highlighting the critical aspects

In IUS/17

L´art. 131-bis c.p. e la questione (ir)risolta della deflazione

L’obiettivo del lavoro è quello di verificare la sostenibilità della configurazione dogmatica della “esclusione della punibilità per particolare tenuità del fatto” di cui all’art. 131-bis c.p. in termini di condizione di improcedibilità dell’azione penale, ipotizzandone quindi una accezione differente da quella ad oggi adottata nel codice penale e accreditata dalla dottrina e dalla giurisprudenza prevalenti che, di contro, propendono per la natura di causa di esclusione della punibilità. In particolare, ammettendo la connotazione ad oggi tipizzata dalla norma e la reale funzionalità che questa ha finora assolto con riferimento alla decongestione del carico giudiziario, si pone in rilievo lo scarto tra l’auspicata portata deflattiva e la effettiva significatività che l’istituto spiega.

Abstract ENG
The aim of the work is to verify the sustainability of the dogmatic configuration of the ”exclusion of punishment due to particular tenuousness of the fact” pursuant to art. 131-bis of the Criminal Code in terms of the condition of inadmissibility of the criminal action, thus assuming a different meaning from the one currently adopted in the Criminal Code and accredited by the prevailing doctrine and jurisprudence which, on the other hand, lean towards the nature of a cause of exclusion of punishment. In particular, admitting the connotation typified by the law to date and the real functionality that this has so far fulfilled with reference to the decongestion of the judicial burden, the difference between the desired deflationary scope.