Rivista online by CamminoDiritto.it
autore Davide Cavicchi
In IUS/01 587

Eredità digitale: il Tribunale di Milano ordina ad Apple di sbloccare i dati del figlio deceduto

Un’ordinanza del Tribunale di Milano, pronunciata in via d’urgenza, affronta, per la prima volta in Italia, il problema dell’accesso ai dati personali di una persona defunta e delle modalità di esercizio dei diritti del titolare di questi dati da parte dei suoi eredi. Il tema, particolarmente delicato per le implicazioni sia emotive che giuridiche che comporta, pone il problema della disciplina della successione mortis causa, legittima o testamentaria, che abbia per oggetto beni c.d. digitali, i quali nel loro complesso, riferiti al fenomeno successorio, costituiscono quella che oggi viene definita l’eredità digitale.

Abstract ENG
An order of the Court of Milan, issued with urgency, deals for the first time in Italy with the problem of access to the personal data of a deceased person and the manner in which the heirs of the deceased can exercise their rights in regard to that data. The issue, that is particularly delicate due to both its emotional and legal implications, poses the problem of the regulation of succession mortis causa, be it testate or intestate, that regards so-called digital goods, which as a whole, referring to the matter of succession, constitute what today is defined as digital inheritance.

Leggi di più ⇾
Abstract ENG
The 6th Section of the Court of Cassation wishes that the Court in full session reevaluates the rule according to which the right to a divorce check is lost in case of new stable relationship. The article reviews the critics contained in the ordinanc...

Alle Sezioni Unite l´estinzione automatica dell´assegno divorzile in presenza di una nuova convivenza

La VI sezione di Cassazione auspica una pronuncia delle Sezioni Unite per rivedere il meccanismo di automatica estinzione dell´assegno divorzile per sopravvenuta convivenza more uxorio. L´articolo espone le motivazioni addotte nell´ordinanza n. 28995/2020 e le più recenti pronunce giurisprudenziali in tema di perdita dell´assegno di divorzio. Segue un´analisi sui presupposti richiesti per la perdita del diritto all´assegno. Esaminate le argomentazioni favorevoli e contrarie al principio di diritto criticato con l´ordinanza 28995/2020, passando per una parentesi sulla doppia funzione dell´assegno divorzile, l´articolo conclude in favore degli argomenti espressi dalla giurisprudenza maggioritaria, riconoscendo però la validità di alcuni argomenti contrari.
Abstract ENG
With the decision n. 3719 of February 1st, 2021, Italian Supreme Court stated the nature of the permanent crime of the abusive allotment, in adhesion with the main orientation within the jurisprudence of legitimacy . As we point, the correct individ...

La Corte di cassazione conferma la natura permanente del reato di lottizzazione abusiva

Con la sentenza del 1 febbraio 2021 n. 3719, la Suprema Corte di Cassazione ha confermato la natura di reato eventualmente permanente del reato di lottizzazione abusiva aderendo, così, ad un orientamento ormai consolidato all´interno della giurisprudenza di legittimità. L´individuazione della natura del reato ne influenza la disciplina, in particolar modo in tema di prescrizione, concorso e successione di leggi penali nel tempo. Lo scopo di questo lavoro è quello di delineare la disciplina del reato di lottizzazione abusiva partendo dalla qualificazione data dalla sentenza in commento.

Per la Corte costituzionale è illegittima la sospensione della prescrizione per il rinvio del processo per motivi organizzativi legati al coronavirus

La Corte costituzionale con la sentenza 140/2021, depositata il 6 luglio 2021, ha dichiarato l’incostituzionalità dell’art. 83, comma 9, del decreto-legge 17 marzo 2020, n. 18 convertito, con modificazioni, nella legge 24 aprile 2020, n. 27, nella parte in cui prevede la sospensione del corso della prescrizione per il tempo in cui i procedimenti penali sono rinviati ai sensi del precedente comma 7, lettera g), e in ogni caso, non oltre il 30 giugno 2020.

Concorso carriera prefettizia: pubblicata la banca dati

Pubblicata la banca dati per il concorso a 200 posti per l´accesso iniziale alla carriera prefettizia.
Abstract ENG
This contribution focuses briefly on the dogmatic classification of the category of involuntary manslaughter, and then analyzes the figure, recently emerged in literature and jurisprudence, of aberrant unintentional mansalughter...

L´omicidio preterintenzionale aberrante: ammissibilità e ricostruzioni giurisprudenziali

Il presente contributo si sofferma brevemente sull´ inquadramento dogmatico della categoria della preterintenzione, per poi analizzare la figura, di recente emersione in dottrina ed in giurisprudenza, dell´omicidio preterintenzionale aberrante.

Storico

In IUS/08

I diritti dei minori: una querelle ancora aperta

Il presente contributo analizza la figura del minore, ponendo l´accento sui diritti dello stesso, riconosciuti a livello costituzionale e consacrati sul versante internazionale. Quello dei diritti dei minori è un tema da tempo confinato, che sembra aver ritrovato spessore solo di recente, nel contesto dell´emergenza sanitaria da Covid-19. Emerge la necessità di riporre particolare attenzione al tema, soprattutto alla luce dei radicali mutamenti interessanti la sfera familiare.

Abstract ENG
This contribution analyzes the figure of the minor, placing emphasis on the rights of the same, recognized at the constitutional level and consecrated on the international front. The rights of the child is a long-term confined issue, which seems to have only recently regained its depth, in the context of the Covid-19 health emergency. The need to pay particular attention to the theme emerges, especially in light of the radical changes affecting the family sphere.

In IUS/17

Lo scudo per il personale sanitario impegnato nella lotta alla pandemia: brevi osservazioni in ordine alle recenti novità sul fronte del diritto penale dell'ennesima emergenza, tra dejà vu e previsioni inutili

Il contributo costituisce una “prima lettura” delle disposizioni recentemente introdotte dal legislatore al fine di escludere o limitare la responsabilità del personale sanitario impegnato nell’emergenza pandemica, “immunizzandolo” dal rischio penale, anche in relazione alla campagna vaccinale. La novella, tuttavia, presta il fianco a rilievi, soprattutto in quanto sembra doversi dubitare della sua effettiva portata innovativa rispetto al sistema, ad eccezione della previsione relativa all’impegno dei c.d. “specializzandi”.

Abstract ENG
The paper constitutes a “first reading” of the provisions recently introduced in order to exclude or limit the liability of health personnel involved in the pandemic emergency, “immunizing” them from criminal risk, also in relation to the vaccination campaign. The novel, however, lends itself to remarks, especially about its real innovative effect, with the exception of the provision relating to the commitment of the so-called “trainees”.

In IUS/17

La Cassazione sul reato di danneggiamento seguito da incendio

Con sentenza del 9 aprile 2021, n. 13421, la Corte di cassazione si è pronunciata sull´ambito applicativo dei reati ex artt. 423 e 424 del Codice penale, affermando che il reato di danneggiamento seguito da incendio richiede, come elemento costitutivo, il sorgere di un pericolo di incendio e pertanto non sarà ravvisabile ogniqualvolta il fuoco appiccato non abbia caratteristiche di un tale pericolo. In assenza di incendio o di pericolo di incendio, dunque, sarà configurabile il diverso reato di danneggiamento che è un reato contro il patrimonio e non i descritti reati contro la pubblica incolumità.

Abstract ENG
With sentence of 9 April 2021, n. 13421, the Court of Cassation ruled on the scope of the offenses pursuant to art. 423 and 424 of the Criminal Code, stating that the crime of damage followed by fire requires, as a constitutive element, the arising of a fire danger and therefore it will not be recognizable whenever the fire started does not have the characteristics of such a danger. In the absence of fire or fire danger, therefore, the different crime of damage will be configurable, which is a crime against property and not the described crimes against public safety.

In IUS/13

La convergenza tra diritto internazionale dell´ambiente e dell´economia alla luce del principio di sviluppo sostenibile: le prospettive di implementazione

Il seguente lavoro intende analizzare il principio di sviluppo sostenibile quale strumento giuridico di particolare rilevanza per approfondire gli elementi di interconnessione tra il diritto internazionale dell’economia e il diritto internazionale dell’ambiente. Un modello produttivo compatibile con la tutela dell´ambiente presuppone non solo il ruolo degli Stati nell’andare a concludere nuovi accordi internazionali atti a limitare fenomeni di inquinamento ambientale, quanto piuttosto considerare il sempre più rilevante il ruolo delle imprese multinazionali come soggetti che risultino responsabili dell’atteggiamento di due diligence nella definizione delle proprie politiche economiche.

Abstract ENG
The following work aims at analysing the principle of sustainable development as a relevant legal instrument to deepen the interconnection between international economic law and international environmental law. A production model able to deal with with the protection of the environment needs to take into account not only the role of States in concluding new international agreements aimed at limiting the phenomena of environmental pollution, but rather to consider the increasingly important role of multinational companies as subjects responsible for their due diligence in the definition of their economic policies.

In IUS/04

L´impatto del coronavirus sulla responsabilità amministrativa degli enti e il ruolo principale dell´organismo di vigilanza

Il presente contributo ha l’obiettivo di evidenziare l’impatto che la pandemia generata da Covid-19 ha avuto sulla responsabilità amministrativa degli enti ex d.lgs. 231/2001 e in modo particolare sul ruolo dell’Organismo di Vigilanza.

Abstract ENG
This work analyzes the impact of the pandemic generated by Covid-19 on the administrative liability of entities pursuant to Legislative Decree 231/2001 and on the main role of the supervisory body.

In IUS/17

Le condizioni del sistema penitenziario: i rimedi straordinari per fronteggiare l´emergenza covid-19

Il presente contributo ripercorre le diverse modifiche normative poste in essere dal legislatore per il tramite dei vari decreti legge, emanati al fine di fronteggiare il diffondersi della pandemia nelle carceri italiane, analizzandone gli effetti sortiti e mettendone in luce le criticità, partendo dalle considerazioni relative la situazione del sistema penitenziario italiano precedentemente all´emergenza covid-19

Abstract ENG
Starting from the considerations relating to the situation of the italian penitentiary sistem before the covid-19 emergency, the contribution traces the various regolatory changes put in place by the legislator with the various decrees enacted in order to face the coronavirus emergency in italian prisons, analyzing their effects and highlighting the critical aspects

In IUS/17

L´art. 131-bis c.p. e la questione (ir)risolta della deflazione

L’obiettivo del lavoro è quello di verificare la sostenibilità della configurazione dogmatica della “esclusione della punibilità per particolare tenuità del fatto” di cui all’art. 131-bis c.p. in termini di condizione di improcedibilità dell’azione penale, ipotizzandone quindi una accezione differente da quella ad oggi adottata nel codice penale e accreditata dalla dottrina e dalla giurisprudenza prevalenti che, di contro, propendono per la natura di causa di esclusione della punibilità. In particolare, ammettendo la connotazione ad oggi tipizzata dalla norma e la reale funzionalità che questa ha finora assolto con riferimento alla decongestione del carico giudiziario, si pone in rilievo lo scarto tra l’auspicata portata deflattiva e la effettiva significatività che l’istituto spiega.

Abstract ENG
The aim of the work is to verify the sustainability of the dogmatic configuration of the ”exclusion of punishment due to particular tenuousness of the fact” pursuant to art. 131-bis of the Criminal Code in terms of the condition of inadmissibility of the criminal action, thus assuming a different meaning from the one currently adopted in the Criminal Code and accredited by the prevailing doctrine and jurisprudence which, on the other hand, lean towards the nature of a cause of exclusion of punishment. In particular, admitting the connotation typified by the law to date and the real functionality that this has so far fulfilled with reference to the decongestion of the judicial burden, the difference between the desired deflationary scope.

In IUS/10

La pianificazione territoriale con finalità ambientale: i rapporti tra il Piano del parco, il Piano paesaggistico e il Piano di bacino distrettuale

Il testo cerca di fare chiarezza sui difficili rapporti tra i vari strumenti di pianificazione territoriale che possono insistere su un´area protetta. Muovendo da una prima analisi del contenuto del Piano del parco, si approfondisce il confronto con il Piano paesaggistico e il Piano di bacino distrettuale, cercando di individuare come dottrina e giurisprudenza abbiano risolto gli eventuali contrasti. Ci si sofferma conclusivamente a mettere in risalto quale sia l´interpretazione preferibile, più rispondente alle esigenze di tutela ambientale e più conforme alla consolidata giurisprudenza della Corte costituzionale in materia di aree protette.

Abstract ENG
The text tries to clarify the difficult relationships between the various territorial planning tools that can insist on a protected area. Leaving aside the relations with the municipal planning, the Author first deals with the content of the Park Plan, then moves on to the comparison with the Landscape Plan and the District Basin Plan, trying to understand how doctrine and jurisprudence have resolved any conflicts. In conclusion, we pause to highlight which is the preferable interpretation, more responsive to the needs of environmental protection and more in line with the consolidated jurisprudence of the Constitutional Court on protected areas.

In IUS/08

Ripensare la maternità: la gestazione surrogata come punto di partenza

Il presente lavoro prende le mosse dalle recenti ordinanze della Corte costituzionale n. 32 e 33 del 2021, al fine di analizzare da vicino il fenomeno della maternità surrogata. Nelle sue pronunce, la Consulta evidenzia come la questione investa principalmente il legislatore: essa, dunque, cede davanti alla discrezionalità legislativa. Oltre a interrogarsi sulla liceità o meno di tale pratica, si ravvisa l´esigenza di riflettere sugli interessi e sui diritti coinvolti. La maternità surrogata pone in luce un nuovo modo di intendere la gestazione, ancora non pienamente accettata, tale da scontrarsi con l´idea tradizionale di maternità.

Abstract ENG
This paper starts from the recent ordinances of the constitutional Court n. 32 and 33 of the 2021, in order to closely analyze the phenomenon of surrogacy. In its rulings, the Council highlights how the question mainly invests the legislator: it, therefore, gives in to legislative discretion. In addition to questioning the lawfulness or otherwise of this practice, there is a need to reflect on the interests and rights involved. Surrogacy highlights a new understanding of gestation, which is a not yet fully accepted, such as to clash with the traditional idea of motherhood.

In IUS/10

Il Consiglio di Stato sull´abbandono dei rifiuti della società fallita e gli obblighi del curatore

Lo studio focalizza l´attenzione sugli obblighi di bonifica e rimozione dei rifiuti, contemplati dal Codice dell´Ambiente, e la loro applicabilità alla figura del Curatore fallimentare. Si è inteso approfondire un tema controverso, oggetto di attenzione di una recente sentenza dell´Adunanza Plenaria, al fine di rilevare anche sotto tale profilo la rilevanza del bene giuridico ambiente e l´evidente influenza del diritto europeo nella materia ambientale.

Abstract ENG
The study focuses attention on the obligations of remediation and removal of waste, contemplated by the Environmental Code, and their applicability to the figure of the bankruptcy trustee. It was intended to investigate a controversial issue, which was the subject of attention in a recent ruling by the Plenary Assembly, in order to highlight also from this point of view the importance of the legal environment and the evident influence of European law in environmental matters.

In IUS/16

Intelligenza artificiale e processo penale

Scopo del presente lavoro è cercare di comprendere l’incidenza dell’intelligenza artificiale nel processo penale. Dinanzi ad una tecnologia altamente sviluppata è necessario chiedersi quanto questa possa essere d’ausilio nella ricerca della verità processuale. Rispondere a quesiti di tal fatta, però, impone ulteriori riflessioni: il corretto impiego della strumentazione de qua come mezzo di ricerca della prova nella fase investigativa, sia nell’assunzione del provvedimento decisorio. Quanto è alto il rischio di violare taluni diritti fondamentali?

Abstract ENG
The purpose of this work is to try to understand the impact of artificial intelligence in the criminal trial. Faced with highly developed technology, it is necessary to ask how much this can help in the search for procedural truth. Answering such questions, however, requires further reflections: the correct use of the instrumentation in question as a means of seeking evidence in the investigative phase, and in taking the decision-making measure

In IUS/09

Dallo Stato unitario al decentramento amministrativo: le Leggi Bassanini

Il presente contributo si occupa di descrivere le modifiche che hanno interessato l´organizzazione amministrativa dello Stato Italiano dalla sua genesi all´emanazione delle Leggi Bassanini, con particolare riguardo al passaggio dallo Stato unitario al decentramento amministrativo.

Abstract ENG
This paper deals with changes of the administrative organization of the Italian State from its genesis to the enactment of the Bassanini laws, with particular regard to the transition from the unitary State to administrative decentralization.