Motore di Ricerca

DIRITTO PRIVATO
La convocazione dell’assemblea condominiale tramite posta privata
https://rivista.camminodiritto.it/articolo.asp?id=8544

Ai sensi dell´art. 1136 c.c. viene sancito il principio secondo il quale l´assemblea condominiale non può deliberare, se non consta che tutti gli aventi diritto siano stati regolarmente convocati. Dunque la mancata convocazione anche di un solo condo...

Autore(i): Francesca Menichetti Pubblicazione: Mar, 5 Lug 2022

DIRITTO PROCESSUALE PENALE
Le Sezioni Unite sul tentativo di NOTIFICA demandato all´ufficio postale e non andato a buon fine per irreperibilità del destinatario
https://rivista.camminodiritto.it/articolo.asp?id=8492

Lo scritto intende soffermarsi sulla sentenza delle Sezioni Unite 25.11.2021 nr. 14573, che ha risolto il contrasto giurisprudenziale delle sezioni semplici della Cassazione in ordine alla legittimità della NOTIFICA mediante consegna degli atti al di...

Autore(i): GIANLUCA ARDUINI Pubblicazione: Gio, 30 Giu 2022

DIRITTO PROCESSUALE CIVILE
La cessazione della materia del contendere prima della NOTIFICA del ricorso e il regolamento delle spese di lite
https://rivista.camminodiritto.it/articolo.asp?id=7577

Con ordinanza del 19 luglio 2021, il Tribunale di Genova in composizione collegiale si è pronunciato su un reclamo proposto in tema di valutazione del momento della pendenza del giudizio, con particolare riferimento all´applicazione dell´istituto del...

Autore(i): Matteo Bottino Pubblicazione: Lun, 13 Set 2021

DIRITTO PROCESSUALE CIVILE
Le conseguenze della NOTIFICA in proprio eseguita da un indirizzo PEC non risultante dai pubblici registri
https://rivista.camminodiritto.it/articolo.asp?id=7263

L´articolo, illustrata brevemente la normativa in materia di notifiche in proprio, esamina le conseguenze in caso di notifiche irrituali e le categorie della nullità e dell´inesistenza così come delineate dalla giurisprudenza. Infine approfondisce, i...

Autore(i): Federica Gentile, Paola Giannini Pubblicazione: Gio, 27 Mag 2021

DIRITTO PROCESSUALE CIVILE
NOTIFICA a mezzo PEC: non può dichiararsi nulla se è stata idonea al raggiungimento dello scopo.
https://rivista.camminodiritto.it/articolo.asp?id=5851

Sulla base del principio del ”raggiungimento dello scopo” sancito dall´art. 156 c.p.c., la Corte di Cassazione ha sostenuto la piena validità della NOTIFICA (ancorché viziata) a mezzo PEC della sentenza, qualora non abbia pregiudicato la conoscenza d...

Autore(i): Federica Scordino Pubblicazione: Sab, 31 Ott 2020