RCD
Concorso pubblico per 250 assistenti sociali
  • Rivista Scientifica ANVUR
  • . - Liv. (ris. W - H)
ISCRIVITI (leggi qui)
Pubbl. Mar, 13 Feb 2018

Concorso pubblico per 250 assistenti sociali

Modifica pagina

autore La Redazione


Nella Gazzetta Ufficiale n.12 del 9-2-2018 è stato pubblicato il bando di concorso per 250 assistenti sociali abilitati. Scadenza il 12 marzo 2018.


Il 9 febbraio 2018 il Ministero della Giustizia - Dipartimento per la giustizia minorile e di comunità, ha pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il bando di concorso pubblico per l'assunzione di 250 unità, a tempo indeterminato, per il profilo professionale di funzionario della professionalità di servizio sociale, III area funzionale, fascia retributiva F1 (indicativamente 1.798,35 lordi/mensili).

Requisiti di partecipazione

Per la partecipazione al presente concorso i candidati devono essere in possesso dei seguenti requisiti:

a) cittadinanza italiana;

b) godimento dei diritti civili e politici;

c) laurea triennale, laurea magistrale o diploma di laurea (vecchio ordinamento) in scienze del servizio sociale o equipollenti per legge; sono altresì considerati validi i diplomi universitari in servizio sociale o i diplomi di assistente sociale conseguiti ai sensi del decreto del Presidente della Repubblica 15 gennaio 1987, n. 14;

d) abilitazione all'esercizio della professione di assistente sociale;

e) iscrizione all'albo professionale degli assistenti sociali, ai sensi della legge 23 marzo 1993, n. 84 e successive modifiche;

f) idoneità fisica all'impiego, da intendersi per i soggetti con disabilità come idoneità allo svolgimento delle mansioni di funzionario della professionalità di servizio sociale di cui al vigente ordinamento professionale;

g) qualità morali e di condotta previste dall'art. 35, comma 6, del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165.

Modalità di invio della domanda

La domanda deve essere inoltrata esclusivamente tramite apposito modulo disponibile sul portale del Ministero della Giustizia (www.giustizia.it).

Al termine della compilazione della domanda il sistema restituirà, oltre al pdf della domanda, una ricevuta di invio, completa del numero identificativo della domanda, data ed ora di presentazione, che il candidato dovrà salvare, stampare, conservare ed esibire il giorno delle prove quale titolo per la partecipazione alle stesse, unitamente alla domanda stessa, che dovrà essere sottoscritta il giorno della prima prova d'esame o della eventuale prova preselettiva.

Le prove d'esame

Ai sensi dell’art. 10 del bando di concorso, le prove di esame si articoleranno in due prove scritte ed una prova orale.

La commissione esaminatrice, alla prima riunione, stabilisce i criteri e le modalità di valutazione delle prove concorsuali da formalizzare nei relativi verbali, al fine di assegnare i punteggi attribuiti alle singole prove.

Essa, immediatamente prima dell'inizio di ciascuna prova orale, determina i quesiti da porre ai singoli candidati per ciascuna delle materie di esame. Tali quesiti sono proposti a ciascun candidato previa estrazione a sorte.

Le prove scritte verteranno su: a) diritto penitenziario con particolare riferimento alle misure alternative e sostitutive alla detenzione e alle sanzioni di comunità, per adulti e minori, anche nella prospettiva sovranazionale; b) modelli, tecniche e strumenti di metodologia del servizio sociale.

Saranno ammessi alla prova orale i candidati che avranno riportato il punteggio di almeno 21/30 in ciascuna delle prove scritte.

La prova orale verterà sulle materie oggetto delle prove scritte ed inoltre su: a) elementi di diritto penale, di procedura penale e di diritto di famiglia e dei minori; b) etica e deontologia professionale dell'assistente sociale; c) elementi di criminologia e sociologia della devianza; d) elementi di diritto amministrativo.

Detta prova comprenderà anche: a) l'accertamento della conoscenza di una lingua straniera scelta dal candidato tra inglese, francese, tedesco o spagnolo; b) l'accertamento della conoscenza dell'uso di apparecchiature e applicazioni informatiche.

Scadenze

La possibilità di inviare la domanda di partecipazione scade il 12 marzo 2018.

Aggiornamenti

Le prove scritte e l'eventuale prova preselettiva si svolgeranno nei luoghi e nelle date che saranno stabiliti con successivo provvedimento, che sarà pubblicato sul sito ufficiale del Ministero della giustizia, a partire dal 29 maggio 2018.