• . - Liv.
ISCRIVITI (leggi qui)
Pubbl. Mar, 17 Mar 2015

Maxi multe alle compagnie telefoniche dall´Antitrust per "pratiche commerciali scorrette"

Modifica pagina

Mirko Forti


Telecom, Vodafone e Wind sono state dichiarate colpevoli di "pratiche commerciali scorrette nei confronti dei consumatori" dall´Antitrust: oggetto del contendere i servizi di "recall" recentemente diventati a pagamento.


Un milione e mezzo di euro: a tanto corrisponde complessivamente la sanzione irrogata dall'Autorità Garante per la Concorrenza e il Mercato alle tre più grandi compagnie telefoniche - Telecom, Wind e Vodafone - operanti in Italia, per pratiche commerciali scorrette (d.lgs. 146/07). 

L'art. 20 del Codice del Consumo (d.lgs.206/2005) vìeta tali pratiche definendole contrarie alla diligenza e idonee a falsare il comportamento del consumatore, inducendo quest'ultimo a compiere scelte che altrimenti non avrebbe preso.

Casi tipici sono i servizi non richiesti e le forniture non richieste (art. 50 e ss. cod.cons), come nel caso in questione.

L'oggetto del contendere erano i cosiddetti servizi di "recall", ossia gli strumenti che avvisano il cliente che il numero precedentemente chiamato è ora libero e disponibile a ricevere la nuova chiamata. Tali servizi, precedentemente gratuiti, sono diventati recentemente a pagamento.

L'Antitrust ha chiarito come la scorrettezza “consista nell'aver mantenuto attivi questi servizi sulle sim vendute prima del 14 giugno 2014, anche dopo la loro trasformazione in onerosi, imponendo ai clienti l'acquisizione implicita del consenso a fruirne se non avevano provveduto di propria iniziativa a disattivarli”. 

Un'ulteriore sanzione è stata comminata a Vodafone per quanto riguarda le sim vendute dopo il 14 Giugno 2014, vale a dire quando tali servizi sono diventati a pagamento: in violazione della direttiva europea "Consumer Rights"(1) la compagnia aveva mantenuto una pratica commerciale aggressiva (art. 24 cod.cons.), consistente nell' aver limitato sensibilmente la libertà di scelta dei clienti attraverso condizionamenti, facendo firmare ai nuovi un modulo in cui si presupponeva l'adesione ai servizi di recall.

Wind è stata dichiarata anch'essa colpevole di pratica aggressiva per l'attivazione unilaterale del servizio oneroso chiamato "Service card".

 

1) http://ec.europa.eu/consumers/consumer_rights/rights-contracts/directive/index_en.htm

 

Diventa Tutor o Docente su Formazione Cammino Diritto