• . - Liv.
ISCRIVITI (leggi qui)
Pubbl. Ven, 1 Lug 2022

Concorso 1.000 Vice Ispettori della Polizia di Stato: il TAR ammette ricorrenti senza il requisito dell´età e dell´anzianità di servizio

Modifica pagina

Editoriale a cura di Alessio Giaquinto



Con l´ordinanza collegiale n. 3911/2022, il TAR Lazio - Roma, Sezione 1 Quater, ha accolto un´istanza cautelare volta all´ammissione con riserva dei ricorrenti, già Agenti della Polizia di Stato, che non avendo maturato l´anzianità di servizio richiesta volevano partecipare al concorso per 1.000 Allievi Vice Ispettori pubblicato sulla Gazzetta ufficiale, 4 serie speciale, n. 23 del 22.03.2022


Il bando, in ossequio al DM 13.07.2018, n. 103 e al DPR 24.04.1982, n. 335, ha previsto che, per la partecipazione al concorso, i candidati devono “non aver compiuto il 28° anno di età. Quest'ultimo limite è elevato, fino a un massimo di tre anni, in relazione all'effettivo servizio militare prestato dai concorrenti. Si prescinde dal limite d'età per il personale appartenente alla Polizia di Stato con almeno tre anni di anzianità di effettivo servizio alla data del presente bando. Per gli appartenenti ai ruoli dell'Amministrazione civile dell'interno il limite d'età, per la partecipazione al concorso, è di trentatré anni”. 

Se, in apparenza, il dettato normativo sembra chiaro, il problema si pone per i candidati che già sono impiegati nel Ministero dell'Interno.

Infatti, il requisito dell’anzianità di servizio di tre anni, secondo la tesi dei ricorrenti, discrimina gli impiegati del Ministero dell'Interno – Dipartimento di Pubblica Sicurezza, rispetto agli impiegati del Ministero dell'Interno – Dipartimento dell'Amministrazione civile, obbligando i primi a maturare tre anni di anzianità di servizio indipendentemente dall'età anagrafica, rispetto ai secondi che invece possono partecipare fino a 33 anni di età senza aver maturato alcuna anzianità di servizio.

Il TAR Lazio, sede di Roma, con l’ordinanza collegiale n. 3911/2022 ha accolto l’istanza cautelare volta ad ammettere con riserva i ricorrenti al concorso per 1000 vice ispettori della Polizia di Stato, nonostante il mancato possesso dell’anzianità di servizio di tre anni, considerando meritevole di approfondimento il dubbio di illegittimità costituzionale dell’art. 27 bis, d.p.r. 24.04.1982, n. 335.

Nelle motivazioni si legge che

meritano di essere approfonditi in sede di merito, i prospettati dubbi di illegittimità costituzionale dell’art. 27 bis, d.p.r. 24.04.1982, n. 335, rubricato “Ordinamento del personale della Polizia di Stato che espleta funzioni di polizia”, laddove non equipara gli appartenenti ai ruoli operativi della Polizia di Stato che non hanno ancora raggiunto i 33 anni di età a quelli dell’Amministrazione civile dell’Interno, per i quali è previsto un diverso regime derogatorio, all’art. 2, d.m. n. 103/2018”


Note e riferimenti bibliografici
Diventa Tutor o Docente su Formazione Cammino Diritto