• Rivista Scientifica ANVUR
  • . - Liv.
ISCRIVITI (leggi qui)
Pubbl. Mer, 4 Ago 2021

Concorso Vigili del Fuoco: Bando per Diplomati

Modifica pagina

Editoriale a cura di Riccardo Samperi§236 CORSO COLLEGATO



E´ stato indetto un concorso pubblico, aperto ai diplomati, a 128 posti nella qualifica di Ispettore logistico-gestionale del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco. Termine ricezione domande: 30 agosto 2021.


Sommario: 1. Requisiti di ammissione; 2. Domanda di partecipazione; 3. Prova preselettiva (eventuale); 4. Prova scritta; 5. Prova orale; 6. Accertamento dei requisiti psico-fisici e attitudinali.

1. Requisiti di ammissione

Per l’ammissione al concorso sono richiesti i seguenti requisiti:

a) cittadinanza italiana;

b) godimento dei diritti politici;

c) età non superiore agli anni 45. Non è soggetta ai limiti massimi di età, ai sensi dell’art. 78, comma 2, del decreto legislativo 13 ottobre 2005, n. 217, la partecipazione al concorso del personale appartenente al ruolo degli operatori e degli assistenti del Corpo nazionale dei vigili del fuoco destinatario della riserva di un sesto dei posti di cui all’articolo 1, comma 2, lettera a) del presente bando;

d) idoneità fisica, psichica e attitudinale al servizio, secondo i requisiti stabiliti dal decreto del Ministro dell’Interno 4 novembre 2019, n. 166;

e) diploma di istruzione secondaria di secondo grado rilasciato dai licei artistico, classico, linguistico, musicale e coreutico, scientifico e delle scienze umane, in tutti gli indirizzi, sezioni e opzioni individuati con decreto del Presidente della Repubblica 15 marzo 2010 n. 89 oppure diploma di istruzione secondaria di secondo grado rilasciato dagli istituti tecnici, in tutti i settori e gli indirizzi individuati con decreto del Presidente della Repubblica 15 marzo 2010 n. 88;

f) possesso delle qualità morali e di condotta di cui agli articoli 26 della legge 1° febbraio 1989, n. 53 e 35, comma 6, del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165.

I requisiti di ammissione devono essere posseduti alla data di scadenza del termine stabilito per la presentazione della domanda (30 agosto 2021).

2. Domanda di partecipazione

La domanda di partecipazione al concorso deve essere inviata entro il 30 agosto 2021 per via telematica esclusivamente attraverso l’applicazione disponibile all’indirizzo https://concorsionline.vigilfuoco.it seguendo le istruzioni ivi specificate.

Per accedere all’applicazione i candidati devono essere in possesso di un’identità nell’ambito del Sistema pubblico d’identità digitale (SPID). Chi ne fosse sprovvisto può richiederla secondo le procedure indicate nel sito www.spid.gov.it.

3. Prova preselettiva (eventuale)

Qualora il numero delle domande presentate superi di dieci volte il numero dei posti messi a concorso, l'ammissione alle prove di esame può essere subordinata, con decreto del Capo Dipartimento, al superamento di una prova preselettiva.

Nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana – 4ª Serie Speciale Concorsi ed Esami – del 1° ottobre 2021, nonché sul sito del Dipartimento dei vigili del fuoco, del soccorso pubblico e della difesa civile http://www.vigilfuoco.it, sarà data comunicazione della sede, della data, dell’ora e delle modalità dell’eventuale prova preselettiva o della prova scritta.

L’eventuale prova preselettiva, che potrà svolgersi presso sedi decentrate o anche in via telematica da remoto, consiste nella risoluzione di quesiti a risposta multipla vertenti sulle materie oggetto delle prove di esame.

Il punteggio della prova preselettiva non concorre alla formazione del voto finale di merito.

4. Prova scritta

La prova scritta consiste nella risposta sintetica a quesiti e verte sulle seguenti materie:

a) elementi di diritto amministrativo;

b) elementi di diritto costituzionale;

c) elementi di contabilità di stato.

Sono ammessi alla prova orale i candidati che abbiano riportato nella prova scritta una votazione non inferiore a 21/30 (ventuno/trentesimi).

5. Prova orale

La prova orale verte, oltre che sulle materie oggetto della prova scritta, sulle seguenti materie:

a) elementi di scienza delle finanze;

b) elementi di diritto privato;

c) ordinamento del Ministero dell'interno, con particolare riferimento al Dipartimento dei vigili del fuoco, del soccorso pubblico e della difesa civile e ordinamento del personale del Corpo nazionale dei vigili del fuoco.

Nell’ambito della prova orale è accertata la conoscenza della lingua straniera, scelta dal candidato all’atto della presentazione della domanda tra inglese, francese, spagnolo e tedesco e la conoscenza dell'uso delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche più diffuse.

La prova orale si intende superata se il candidato ottiene una votazione non inferiore a 21/30 (ventuno/trentesimi).

6. Accertamento dei requisiti psico-fisici e attitudinali

Ai fini dell'accertamento del possesso dei requisiti di idoneità fisica, psichica e attitudinale dei candidati utilmente collocati nella graduatoria finale di cui all’articolo 10, si applica il decreto del Ministro dell'Interno 4 novembre 2019, n. 166.

Per maggiori dettagli, è possibile consultare il bando qui allegato.


Note e riferimenti bibliografici

Fonte: https://www.vigilfuoco.it.