• Rivista Scientifica ANVUR
  • . - Liv.
ISCRIVITI (leggi qui)
Pubbl. Lun, 2 Ago 2021

Comune di Livorno: 70 posti vari profili

Modifica pagina

Editoriale a cura di Ilaria Taccola§233 CORSO COLLEGATO



La domanda di partecipazione sia per la categoria C che per la categoria D deve essere presentata entro il 30 agosto 2021.


È stato pubblicato un concorso pubblico, per esami, presso il Comune di Livorno per l'assunzione di complessivi n° 40 dipendenti, a tempo pieno e indeterminato nella categoria C1, posizione economica C1, nei profili professionali come di seguito specificati:

 - n. 25 posti a tempo pieno e indeterminato nel profilo professionale Amministrativo, cat. C1;

- n. 15 posti a tempo pieno e indeterminato nel profilo professionale Vigilanza, cat. C1;

Inoltre, è stato anche pubblicato un concorso pubblico, per titoli ed esami, per l'assunzione di complessivi n° 30 dipendenti, a tempo pieno e indeterminato nella categoria D1, posizione economica D1, nei profili professionali come di seguito specificati:

 - n. 15 posti a tempo pieno e indeterminato nel profilo professionale Amministrativo, cat. D1;

- n. 5 posti a tempo pieno e indeterminato nel profilo professionale Vigilanza, cat. D1;

- n. 10 posti a tempo pieno e indeterminato nel profilo professionale Tecnico, cat. D1.

Nel complesso si tratta di 70 unità di personale non dirigenziale presso il Comune di Livorno.

La domanda di ammissione per entrambi i concorsi indicati deve essere presentata esclusivamente in modalità telematica, a pena di esclusione, collegandosi al seguente indirizzo: https://comunelivorno.selezionieconcorsi.it/ (con qualsiasi browser, evitando di usare Internet Explorer) o attraverso il link presente sul sito internet istituzionale del Comune di Livorno (www.comune.livorno.it - link concorsi-selezioni/concorsi) compilando lo specifico modulo on line.

Per la partecipazione al concorso deve essere effettuato il versamento della quota di partecipazione di euro 10,33 e deve essere allegata alla domanda la relativa ricevuta di pagamento.

Per quanto riguarda il concorso di categoria C1 è richiesto sia per il profilo amministrativo che per il profilo vigilanza diploma di scuola secondaria di secondo grado di durata quinquennale.

Esclusivamente per la selezione per l’accesso al profilo professionale Vigilanza è richiesto altresì:

- il possesso della patente di guida di tipo B in corso di validità (tale requisito dovrà essere posseduto entro la data di scadenza del termine di presentazione della domanda di partecipazione alla procedura);

- il possesso dei requisiti necessari per poter rivestire le qualifiche di cui all’articolo 5 della legge quadro 7 marzo 1986, n. 65;

- il possesso dei requisiti di natura psico-fisica previsti dalla legislazione in materia di cui al Decreto del Ministero della Salute del 28/04/1998 per il rilascio del porto d’armi da accertarsi con le modalità previste dall'art. 10;

 - non essere stati ammessi a prestare servizio militare non armato o servizio sostituivo civile in quanto obiettori di coscienza ovvero aver rinunciato allo “status” di obiettore di coscienza ai sensi dell’art. 636, comma 3, D. Lgs. 15 marzo 2010, n. 66 (ex art. 15, comma 7-ter, legge 8 luglio 1998 n. 230).

La selezione è espletata in base alla procedura di seguito indicata, che si articola attraverso le seguenti fasi: a) prova scritta con quiz a risposta multipla; b) esclusivamente per il profilo Vigilanza anche una prova di idoneità di efficienza fisica.

La prova d’esame consisterà in una prova scritta, distinta per ciascun profilo professionale di cui al presente bando, consistente in un’unica prova volta a verificare le specifiche conoscenze del profilo professionale oggetto di selezione, in relazione alle materie previste e le specifiche capacità organizzative e competenze attitudinali, mediante la somministrazione di domande con risposta a scelta multipla, di cui solo una esatta. Nell’ambito della medesima prova un numero di quesiti pari a 5 (cinque) saranno volti all’accertamento della conoscenza della lingua inglese e della conoscenza delle tecnologie informatiche più diffuse. Il numero totale dei quesiti somministrati, come sopra specificato, sarà di n. 60 (sessanta) per un punteggio massimo attribuibile di 30 (trenta). La prova scritta si svolgerà mediante utilizzo di strumenti informatici e digitali e avrà una durata di 60 (sessanta) minuti.

Profilo Amministrativo:

• elementi di diritto costituzionale con particolare riferimento al titolo V della Costituzione;

• nozioni di diritto amministrativo con particolare riferimento al procedimento amministrativo, alla trasparenza, all’accesso agli atti, all’anticorruzione;

• normativa in materia di autocertificazione;

• nozioni in materia di normativa dei contratti pubblici;

• nozioni in materia di protezione dei dati personali;

• nozioni in materia di ordinamento istituzionale, finanziario e contabile degli Enti Locali;

• nozioni sui principali servizi dei Comuni;

• norme generali in materia di pubblico impiego, con particolare riferimento alle responsabilità, doveri, diritti, codice di comportamento e sanzioni disciplinari;

• elementi di diritto penale con riguardo ai reati contro la Pubblica Amministrazione;

• lingua inglese e conoscenza delle tecnologie informatiche più diffuse.

Profilo Vigilanza:

• elementi di diritto costituzionale, con particolare riferimento al titolo V della Costituzione;

• nozioni di diritto amministrativo, con particolare riferimento al procedimento amministrativo, agli atti amministrativi, alla trasparenza, all’accesso agli atti, all’anticorruzione, alla protezione dei dati personali;

 • elementi sull'ordinamento istituzionale, finanziario e contabile degli Enti Locali;

• nozioni sui procedimenti sanzionatori amministrativi e penali;

• nozioni di Diritto della circolazione stradale; • elementi di diritto penale e procedura penale, con particolare riferimento ai delitti contro la P.A. e alle contravvenzioni;

• principi e nozioni in materia Legge quadro 7 marzo 1986 n. 65 sull’ordinamento della Polizia Municipale e normativa regionale (Legge regionale 19 febbraio 2020, n. 11);

• nozioni in materia di Testo unico delle leggi di pubblica sicurezza;

• elementi di legislazione commerciale urbanistico-edilizia, sanitaria e di pubblica sicurezza;

• norme generali in materia di pubblico impiego, con particolare riferimento alle responsabilità, doveri, diritti, codice di comportamento e sanzioni disciplinari;

• lingua inglese e conoscenza delle tecnologie informatiche più diffuse.

Non sarà prevista la pubblicazione della banca dati dei quesiti relativi alla prova scritta prima dello svolgimento della stessa.

Per quanto riguarda il concorso per l’assunzione di 30 posti categoria D:

Profilo Amministrativo:

Lauree appartenenti alle seguenti classi: Giurisprudenza, Scienze Politiche, Economia e Commercio o titoli equiparati ed equipollenti secondo la normativa vigente:

Laurea di primo livello (L), Laurea Specialistica (LS) o Laurea Magistrale (LM) appartenente ad una delle classi del nuovo ordinamento universitario (D.M. 509/99 o D.M. 270/04) o Diploma di Laurea (DL) vecchio ordinamento universitario equiparato ad una delle classi di laurea specialistiche o magistrali nelle discipline sopra indicate, ai sensi dei Decreti Interministeriali 09/07/1999 e s.m.i.;

 Profilo Vigilanza:

Lauree appartenenti alle seguenti classi: Giurisprudenza, Scienze Politiche, Economia e Commercio o titoli equiparati ed equipollenti secondo la normativa vigente:

Laurea di primo livello (L), Laurea Specialistica (LS) o Laurea Magistrale (LM) appartenente ad una delle classi del nuovo ordinamento universitario (D.M. 509/99 o D.M. 270/04) o Diploma di Laurea (DL) vecchio ordinamento universitario equiparato ad una delle classi di laurea specialistiche o magistrali nelle discipline sopra indicate, ai sensi dei Decreti Interministeriali 09/07/1999 e s.m.i..

Profilo Tecnico:

Diploma di Laurea vecchio ordinamento (DL) Ingegneria civile, Ingegneria edile, Ingegneria edile – Architettura;

Diploma di Laurea specialistica (LS) della classe DM 509/99 equiparata ad uno dei diplomi di laurea (DL) di cui al punto precedente (Decreto Interministeriale 9/7/2009 pubblicato in G.U. n. 233 del 7/10/2009);

Diploma di Laurea magistrale (LM) della classe DM 270/04 equiparata ad uno dei diplomi di laurea (DL) di cui al primo punto (Decreto Interministeriale 9/7/2009 pubblicato in G.U. n. 233 del 7/10/2009;

Laurea Triennale DM 509/99 classe 08; Lauree in Ingegneria Civile e Ambientale; Laurea Triennale DM 270/04 classe L–7 Ingegneria civile e ambientale o titoli equiparati ed equipollenti secondo la normativa vigente; Diploma di Laurea vecchio ordinamento (DL) in Architettura;

Diploma di Laurea specialistica (LS) della classe DM 509/99 equiparata ad uno dei diplomi di laurea (DL) di cui al punto precedente (Decreto Interministeriale 9/7/2009 pubblicato in G.U. n. 233 del 7/10/2009);

Diploma di Laurea magistrale (LM) della classe DM 270/04 equiparata ad uno dei diplomi di laurea (DL) di cui al primo punto (Decreto Interministeriale 9/7/2009 pubblicato in G.U. n. 233 del 7/10/2009;

Laurea Triennale DM 509/99 classe 04 Scienze dell’architettura e dell’ingegneria edile, classe 07 Urbanistica e scienze della pianificazione territoriale e ambientale;

Laurea Triennale DM 270/04 classe L-17 Scienze dell’architettura; classe L-23 Scienze e tecniche dell’edilizia, classe L-21 Scienze della Pianificazione territoriale, urbanistica, paesaggistica e ambientale; classe L-24 Scienze geologiche; classe L-25 Scienze Agrarie o titoli equiparati ed equipollenti secondo la normativa vigente.

Esclusivamente per la selezione per l’accesso al profilo professionale Vigilanza è richiesto altresì:

- il possesso della patente di guida di tipo B in corso di validità (tale requisito dovrà essere posseduto entro la data di scadenza del termine di presentazione della domanda di partecipazione alla procedura);

- il possesso dei requisiti necessari per poter rivestire le qualifiche di cui all’articolo 5 della legge-quadro 7 marzo 1986, n. 65;

- il possesso dei requisiti di natura psico-fisica previsti dalla legislazione in materia di cui al Decreto del Ministero della Salute del 28/04/1998 per il rilascio del porto d’armi da accertarsi con le modalità previste dall'art. 11;

- non essere stati ammessi a prestare servizio militare non armato o servizio sostituivo civile in quanto obiettori di coscienza ovvero aver rinunciato allo “status” di obiettore di coscienza ai sensi dell’art. 636, comma 3, D. Lgs. 15 marzo 2010, n. 66 (ex art. 15, comma 7-ter, legge 8 luglio 1998 n. 230).

La selezione si svolgerà mediante un’unica prova scritta con quiz a risposta multipla e una successiva valutazione dei titoli di cui all'art. 9. Esclusivamente per il profilo Vigilanza anche una prova di idoneità di efficienza fisica.

La prova d’esame consisterà in una prova scritta, distinta per ciascun profilo professionale di cui al presente bando, consistente in un’unica prova volta a verificare le specifiche conoscenze del profilo professionale oggetto di selezione, in relazione alle materie previste e le specifiche capacità organizzative e competenze attitudinali, mediante la somministrazione di domande con risposta a scelta multipla, di cui solo una esatta, nonché la soluzione di uno o più casi relativi ad una o più materie d’esame, con l’individuazione del corrispondente percorso operativo inquadrato nel contesto teorico di riferimento.

Nell’ambito della medesima prova un numero di quesiti pari a 5 (cinque) saranno volti all’accertamento della conoscenza della lingua inglese e della conoscenza delle tecnologie informatiche più diffuse. Il numero totale dei quesiti somministrati, come sopra specificato, sarà di n. 60 (sessanta) per un punteggio massimo attribuibile di 30 (trenta). La prova scritta si svolgerà mediante utilizzo di strumenti informatici e digitali e avrà una durata di 60 (sessanta) minuti.

Profilo Amministrativo:

• nozioni di diritto costituzionale con particolare riferimento al titolo V della Costituzione;

 • diritto amministrativo, con particolare riferimento al procedimento amministrativo, agli atti amministrativi, alla trasparenza, all’accesso agli atti;

• ordinamento istituzionale, finanziario e contabile degli Enti Locali;

• documentazione amministrativa: modalità di autocertificazione da parte del cittadino, procedure e controlli;

• legislazione in materia di trattamento e protezione dei dati personali;

• normativa in materia di contratti nella Pubblica Amministrazione;

• normativa in materia di Anticorruzione e Trasparenza;

• norme generali in materia di pubblico impiego, con particolare riferimento alle responsabilità, doveri e diritti dei pubblici dipendenti, codice di comportamento e sanzioni disciplinari;

• elementi di diritto penale, con particolare riferimento ai reati contro la Pubblica Amministrazione

• lingua inglese e conoscenza delle tecnologie informatiche più diffuse.

Profilo Vigilanza:

• nozioni di diritto costituzionale, con particolare riferimento al titolo V della Costituzione;

• diritto amministrativo, con particolare riferimento al procedimento amministrativo, agli atti amministrativi, alla trasparenza, all’accesso agli atti, all’anticorruzione, alla protezione dei dati personali;

• principi e nozioni sull'ordinamento istituzionale, finanziario e contabile degli Enti Locali;

• nozioni sui procedimenti sanzionatori amministrativi e penali;

• compiti della Polizia Locale in relazione all’applicazione del Codice della strada (disciplina della circolazione stradale e infortunistica;

 • elementi di diritto penale e procedura penale, con particolare riferimento ai delitti contro la P.A. e alle contravvenzioni;

• ordinamento e funzioni della Polizia Locale (Legge quadro 7 marzo 1986 n. 65) e normativa regionale (Legge regionale 19 febbraio 2020, n. 11);

• testo unico delle leggi di pubblica sicurezza;

• nozioni di legislazione commerciale, urbanistico-edilizia, sanitaria e di pubblica sicurezza;

• normativa su tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro.

• norme generali in materia di pubblico impiego, con particolare riferimento alle responsabilità, doveri, diritti, codice di comportamento e sanzioni disciplinari

• lingua inglese e conoscenza delle tecnologie informatiche più diffuse.

Profilo Tecnico:

• nozioni di diritto costituzionale con particolare riferimento al titolo V della Costituzione;

• nozioni di diritto amministrativo, con particolare riferimento al procedimento amministrativo, agli atti amministrativi, alla trasparenza, all’accesso agli atti, all’anticorruzione, al Codice dei contratti pubblici, alla protezione dei dati personali;

• ordinamento istituzionale, finanziario e contabile degli Enti Locali;

• elementi di diritto penale, con particolare riferimento ai reati contro la Pubblica Amministrazione;

• norme generali in materia di pubblico impiego, con particolare riferimento alle responsabilità, doveri e diritti dei pubblici dipendenti, codice di comportamento e sanzioni disciplinari;

• normativa in materia di lavori pubblici e gestione del territorio;

• normativa in materia di tutela della salute e della sicurezza nei cantieri e nei luoghi di lavoro;

• progettazione e manutenzione delle infrastrutture viarie e relative norme tecniche;

• tecnica delle costruzioni;

• legislazione nazionale e regionale in materia di edilizia e urbanistica;

• nozioni di estimo, catasto e topografia;

• occupazione ed espropriazione per pubblica utilità;

• lingua inglese e conoscenza delle tecnologie informatiche più diffuse.

Non sarà prevista la pubblicazione della banca dati dei quesiti relativi alla prova scritta prima dello svolgimento della stessa.


Note e riferimenti bibliografici