Anagrafica dell'autore

Clara Deflorio

Avvocato

Clara Deflorio,
nata a Bari nel 1989. Da sempre appassionata di diritto penale e dei diritti inviolabili dell’essere umano ha conseguito la Laurea Magistrale in Giurisprudenza presso l’Università degli Studi di Bari Aldo Moro con una tesi intitolata “Libertà personale e misure detentive. Una analisi costituzionale” - Relatore Ch.mo Prof. Alessandro Torre -, e ottenuto l’abilitazione all’esercizio della professione forense, dopo aver svolto il periodo di pratica forense e collaborato presso lo Studio legale Avv. V. Rizzo ove si è occupata di diritto penale, principalmente di responsabilità medica, reati ambientali e tributari, delitti contro la famiglia e la persona, delitti contro la pubblica amministrazione, delitti contro l’onore con particolare riguardo alla diffamazione a mezzo stampa. Durate il suo periodo di formazione ha offerto le proprie competenze in materia penale all’Associazione CODACONS Bari, cogliendo l’occasione per redigere la Guida al nuovo Regolamento europeo in materia di protezione dei dati personali o GDPR . Coautrice della Raccolta “2018 UN ANNO DI SENTENZE - Diritto Penale” edita da G. Giappichelli Editore, autrice dell’articolo “Violenza sessuale di gruppo: risponde del reato anche chi non compie atti sessuali con la vittima” pubblicato sulla rivista Filodiritto e della nota a sentenza “La qualificazione del file come cosa mobile suscettibile di essere oggetto di furto” pubblicata sulla rivista Critica del Diritto ha da sempre coltivato la sua inclinazione per la scrittura giuridica partecipando attivamente a corsi di Alta Formazione Giuridica e attualmente rivolge i propri studi alla preparazione del concorso in magistratura.


Contributi editoriali di Clara Deflorio